fbpx Warner Bros. Discovery: un piano decennale per la DC e il futuro della sala
Cinema & Serie TV

Warner Bros. Discovery: un piano decennale per la DC e il futuro della sala

di Gabriele Di Nuovo

Condividi con chi vuoi

Durante la prima riunione della nuova proprietà per discutere dei dati del trimestre appena concluso, Warner Bros. Discovery svela le sue carte, complice anche la clamorosa cancellazione di “Batgirl” (ne parliamo in questa news). A riportare i dati e le dichiarazioni è Variety in un articolo dedicato.

Il futuro di Warner Bros. Discovery

Dopo che la notizia della pellicola DC cancellata è stata confermata, sono giunte numerose voci inerenti l’unione di HBO Max e Discovery+ in una piattaforma unica e non solo. I rumor parlavano di un ridimensionamento del progetto, portando così a una drastica riduzione dei contenuti seriali. All’interno della riunione dedicata all’ultimo trimestre, l’unione tra le due piattaforme è stata confermata per l’estate del 2023, dichiarando però che il settore seriale non avrebbe subito tagli drastici. A pagarne il prezzo però, saranno i contenuti per le famiglie (basti pensare anche alla cancellazione del sequel di “Scoob!”).

“Siamo sicuri di essere sulla strada giusta per raggiungere i nostri obiettivi strategici ed eccellere sia creativamente che finanziariamente, non potrei essere più entusiasta del futuro della nostra compagnia”.

Queste sono le parole di David Zaslav, commentando i risultati economici ottenuti dalla società nell’ultimo trimestre. Infatti Warner Bros. Discovery ha ottenuto delle perdite inferiori rispetto al previsto, complice anche il rinnovamento fatto dalla nuova proprietà. I ricavi corrispondo a 9.82 miliardi di dollari, mostrando un calo del solo 1% rispetto lo scorso anno. Per quanto la nuova strategia possa sembrare discutibile agli occhi del pubblico, la prospettiva economica e non solo per il futuro di Warner Bros. Discovery pare più rosea che mai.

Le uscite cinematografiche sono la priorità

Zaslav ha parlato anche delle uscite cinematografiche. Queste sono le sue parole, che si distaccano completamente dalla gestione passata di Jason Kilar:

“Ci concentreremo totalmente sull’uscita cinematografica. Abbiamo una visione diversa su quanto sia saggio far uscire film direttamente in streaming, e abbiamo preso delle decisioni piuttosto aggressive su come correggere la strategia precedente. Pensiamo che il lancio cinematografico crei maggiore interesse e domanda, e rappresenti un’importante finestra promozionale, generando un passaparola che poi proseguirà con il lancio in streaming e nelle finestre successive. Quando si esce al cinema, il valore del contenuto e dell’esperienza in generale è elevato. E quando lo stesso contenuto si sposta in PVOD e in streaming, continua a essere elevato. Film come “The Batman” ed “Elvis” lo hanno dimostrato”.

Senza tantissimi giri di parole, Warner Bros. Discovery conferma la priorità e l’importanza della sala cinematografica all’interno della major. Ma non solo cinema e streaming, perché David Zaslav ha rivelato il suo piano dedicato all’universo DC.

Il rilancio dell’universo DC

Alla domanda inerente la cancellazione di “Batgirl”, Zaslav ha dichiarato due dettagli molto importanti. Il primo è la seguente dichiarazione:

“Non lanceremo un film finché non è pronto. Non lanceremo un film per poter chiudere il trimestre, e non lo lanceremo a meno che non ci crediamo veramente”.

Oltre al controllo di qualità da parte dei vertici per i progetti in arrivo in futuro, David Zaslav ha parlato del suo piano decennale per l’intero universo DC. Ribadendo l’importanza della trinità di eroi del marchio, cioè Superman, Batman e Wonder Woman, il CEO di Warner Bros. Discovery ha annunciato di avere in mente un piano decennale per il marchio. Il piano è quello di seguire il modello Marvel Studios, selezionando anche una figura alla Kevin Feige. Zaslav ha aggiunto al riguardo:

“Sono brand conosciuti in tutto il mondo. Ci concentreremo sulla qualità, nel gestirli, e con la DC siamo convinti di poter fare meglio di quanto sia stato fatto finora. Ci stiamo lavorando adesso. L’obiettivo è far crescere il brand DC e i suoi personaggi. Ma dobbiamo anche proteggere questo brand”.

Non entrando nel merito della cancellazione di “Batgirl”, il CEO ha commentato positivamente “Shazam! La furia degli dei”, “Black Adam” e “The Flash”, sottolineando di essere entusiasta riguardo i nuovi film in arrivo targati DC. Con questa fiducia riposta nei prossimi progetti dell’universo DC, Warner Bros. Discovery sembrerebbe avere le idee chiare rispetto la gestione passata. Ma il futuro universo DC sarà in grado di competere con la macchina da guerra del MCU? Soltanto il futuro e i prossimi progetti ci daranno una risposta a questa domanda.

Per essere sempre aggiornato sulle news provenienti da tutto il mondo continua a seguirci su Nasce, Cresce, Streamma.

Ecco a voi le nostre ultime news:

Condividi con chi vuoi