fbpx Red Bull e la passione per i talenti: ecco i migliori calciatori lanciati dai club del gruppo
Sport

Red Bull e la passione per i talenti: ecco i migliori calciatori lanciati dai club del gruppo

di Federico Minelli

Condividi con chi vuoi

Negli ultimi anni c’è stata una realtà che pian piano si è affermata nel panorama calcistico europeo, soprattutto per quanto riguarda lo scouting e la crescita di nuovi campioni: si tratta del gruppo Red Bull. La società austriaca nel 2005 ha rilevato il Salisburgo, rinominandolo con l’attuale nome, per poi, nel 2009, fondare un’altra squadra da zero, a Lipsia. E nel corso dell’avventura della compagnia nel mondo del calcio, sono molteplici i grandi talenti lanciati dai club del gruppo; andiamo a vedere insieme quelli che hanno avuto maggiore successo…

Red Bull: una fucina di talenti

La ricerca di talenti da far crescere e lanciare nel panorama internazionale è uno dei diktat della società nota per le sue bevande energetiche, e il giocatore che al momento sta avendo l’impatto più rilevante è sicuramente Erling Haaland. Il norvegese, acquistato dal Salisburgo per 8 milioni di euro (dati Transfermarkt) a gennaio 2019, è stato poi rivenduto un anno dopo per 20 milioni al Borussia Dortmund; ora il 22enne è al Manchester City, che per strapparlo ai tedeschi ha sborsato 60 milioni di euro…

I gialloneri per sostituirlo hanno puntato forte su un altro talento dal Red Bull Salisburgo: Karim Adeyemi. Tedesco di nascita, il classe 2002 è costato agli austriaci 10 milioni di euro ed è stato ceduto ai tedeschi per il triplo: 30 milioni. È però anche accaduto che le due squadre europee del gruppo (Lipsia e Salisburgo) si “scambiassero” i giocatori; Szoboszlai è solo l’ultimo della lista, ma in passato anche Naby Keita (ora al Liverpool), Gulacsi e, tra gli altri, Upamecano (ora al Bayern Monaco) hanno cominciato in Austria per poi finire a Lipsia, con ottimi risultati.

Erling Haaland (@Shutterstock)

Gli altri talenti lanciati dai club del gruppo austriaco

Nell’estate del 2012, il Red Bull Salisburgo ha acquistato dal Metz un’ala senegalese che promette bene. Gli austriaci lo hanno poi ceduto al Southampton, che lo ha indirizzato verso il Liverpool, dove ha vinto tutto; il suo nome è Sadio Mané, e non ha certo bisogno di presentazioni. Ora è al Bayern Monaco, anche se sta ancora cercando di trovare la sua forma migliore.

Con i bavaresi gioca anche Sabitzer, che ha giocato sia con il Salisburgo che con il Lipsia, per poi finire all’Allianz Arena per vestire la maglia dei campioni di Germania. Non va poi dimenticato Timo Werner, che il Lipsia ha rilevato dallo Stoccarda per 23 milioni di euro, per poi cederlo al Chelsea nell’estate 2020 per 53 milioni di euro. In seguito alle difficoltà riscontrate dall’attaccante tedesco in Premier League però, due anni dopo il club di Bundesliga ha deciso di riportarlo in patria per dargli nuova vita.

L’ultimo gioiello del gruppo, in ordine cronologico, è Benjamin Sesko. L’attaccante sloveno del Salisburgo sta stupendo tutti, e il Lipsia se l’è assicurato per la prossima estate; 24 milioni il costo del trasferimento, per una delle promesse più scintillanti del calcio mondiale. Ovviamente, targata Red Bull.

Per essere sempre aggiornato sulle news provenienti da tutto il mondo continua a seguirci su Nasce, Cresce, Calcia.

Potrebbero interessarti anche:

Condividi con chi vuoi