fbpx Napoli, arriva l'università tra le vele di Scampia Nasce, Cresce, Ignora
Attualità

Napoli, arriva l’università tra le vele di Scampia

di Enrico Tiberio Romano

Condividi con chi vuoi

NAPOLI – Un’università tra le vele di Scampia; un’occasione importantissima per rilanciare un territorio spesso messo ai margini e dimenticato. La nuova sede dell’università Federico II di Napoli aprirà nel quartiere a ridosso dell’inizio del prossimo anno accademico.

La rivoluzione con la cultura

L’università ha deciso di aprire il polo di scienze infermieristiche a Scampia, portando tra i 1000 e i 1500 studenti del primo anno a seguire le lezioni nella nuova struttura in quartiere. L’avvicinarsi alle vele di studenti giovani, di infrastrutture per essi e di cultura porterà grandi benefici e, ”l’opportunità di cambiare la reputazione di un quartiere e imprimere così una svolta positiva a un intero territorio” afferma il rettore Matteo Lorito a La Repubblica.

Il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, ex rettore dell’università, ha annunciato che il Comune conta di consegnare l’immobile sito nell’ex vela H a settembre. Quest’operazione dovrebbe essere la prima di una serie di iniziative analoghe in altre zone della città come Bagnoli e Ponticelli.

Il polo di scienze infermieristiche comprenderà una serie di ambulatori di vari ambiti medici come nutrizione, diabetologia, psicologia, diagnostica ed altri ancora. Il rettore auspica la creazione di nuove linee di trasporto pubblico, d’accordo con l’ANM per consentire agli studenti di raggiungere più facilmente la sede e cucire un ruolo più centrale a Scampia nella vita cittadina.

Il rettore della Federico II, sempre ai microfoni di Repubblica, ha dichiarato: “Vogliamo allacciare contatti con le associazioni che svolgono attività sociale in loco, creare un tavolo permanente che ci consenta di essere sempre in sintonia con il territorio”.

Portare cultura e giovani menti in questi luoghi può facilmente migliorare le condizioni di arretratezza preesistenti. Un’iniziativa che si spera aiuti a superare tristi pregiudizi legati ai fatti di cronaca.

Se volete rimanere sempre aggiornati sulle notizie provenienti da tutto il mondo, continuate a seguirci su Nasce, Cresce, Informa.

Potrebbero interessarvi anche:

Condividi con chi vuoi