fbpx Ragazzo scappa dall'ospedale e semina distruzione con un machete
Attualità

Ragazzo scappa dall’ospedale e semina distruzione con un machete

di Davide Gerace

Condividi con chi vuoi

Un ragazzo di appena 21 anni è il protagonista di una storia folle. Il soggetto in questione è fuggito dall’ospedale dov’era in cura, rubato un auto ad un passante ignaro, distrutto la macchina e non contento con un machete ne ha danneggiate altre quattro.

Scene da videogioco

Come racconta RomaToday, la vicenda si svolge a Colleferro, comune della città metropolitana di Roma. Il protagonista della vicenda è un ragazzo di 21 anni. Il giovane, intorno alle 11 di mattina, per motivi ancora sconosciuti, è scappato dall’ospedale di Colleferro, dov’era in cura.

Dopo la fuga è iniziato lo “show ” del ragazzo. Il giovane ha bloccato un’auto che passava, gettato a terra la donna al volante ed è scappato via con la vettura. Peccato che poco dopo si sia schiantato contro un palo vicino alla stazione ferroviaria di Colleferro.

Finita qui? Assolutamente no. Il 21enne è riuscito a procurarsi un machete (non si sa ancora come) ed ha iniziato a danneggiare diverse auto parcheggiate senza motivo. Non soddisfatto ha provato a rubare un’altra auto. Stavolta le grida della proprietaria della vettura hanno attirato l’attenzione di un militare che è poi riuscito a bloccare il giovane.

Il ragazzo è stato arrestato

 

rapina

Polizia (@Shutterstock)

 

Il militare, che in quel momento non era in servizio, è riuscito a bloccare la fuga del 21enne, permettendo ai carabinieri arrivati sul posto di arrestarlo. Le forze dell’ordine hanno prima portato il ragazzo in ospedale dove è stato curato per delle ferite alla mano, poi i militari lo hanno portato in caserma. Da chiarire il perché abbia agito in questo modo, adesso la sua posizione è al vaglio dell’autorità giudiziaria.

Si conclude così una mattinata di ordinaria follia, che non ha nulla da invidiare a GTA.

Per altre notizie e news di qualsiasi genere, seguiteci su Nasce, Cresce, Ignora!!

Potrebbero interessarvi:

 

Condividi con chi vuoi