fbpx Mondiali 2022: la profezia su Giappone-Germania di... Holly e Benji!
Sport

Mondiali 2022: la profezia su Giappone-Germania di… Holly e Benji!

di Timothy Cristian Belosi

Condividi con chi vuoi

Sono passati solamente tre giorni dall’inizio dei Mondiali in Qatar e già si sono presentate le prime sorprese. Dopo la clamorosa sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita, oggi è stato il turno del Giappone di incantare i tifosi; la Nazionale nipponica ha infatti conquistato la vittoria nell’incontro con la Germania di Flick per un totale di 2-1. Un risultato per molti impensabile, tranne per Holly e Benji che, ben 34 anni fa, hanno predetto la vittoria del Giappone…

Da finzione a realtà: la memorabile finale giocata nel 1988

La celebre serie TV Captain Tsubasa, nota in Italia come Holly e Benji, aveva già raccontato di un incontro giocato dalle due Nazionali nell’anime. Siamo nel 1988, quando proprio in Giappone si svolge l’International Junior Youth Tournament dedicato alle Nazionali U15. Terminata la fase a eliminazione si ritrovano in finale la formazione di casa e la squadra tedesca, dopo aver sconfitto in semifinale rispettivamente Francia e Uruguay.

La Germania inizia il match già con grande grinta, mettendo sotto pressione Holly e compagni, che non riescono a segnare. Ed è proprio la squadra europea a mettere a segno il primo gol dell’incontro grazie ad un missile di Schneider, subito controbattuto dal pareggio siglato da Tom Becker. Il giocatore tedesco però non si fa abbattere e mette la palla in rete per la seconda volta, portando a casa una doppietta.

Proprio quando il risultato sembra essere inchiodato a favore della Germania ecco che entra in scena il mitico Oliver Hutton (Holly); prima serve l’assist del 2-2 con una capriola all’indietro che manda in porta Mark Lenders, e infine segna il gol vittoria con una giocata delle sue. Quando il tempo sta scadendo il giovane giapponese centra in pieno la traversa avversaria, ma è proprio grazie al rimbalzo che riesce a spiccare il volo e lanciare il pallone in rete con una maestosa rovesciata sotto il legno.

L’incontro termina così 3-2 consegnando il trofeo alla formazione del Giappone. Anche in Qatar la Nazionale asiatica ha sconfitto la Germania e, sebbene non si trattasse della finale Mondiale, rimarrà a lungo impressa nella memoria dei tifosi nipponici…

Il Giappone sogna di diventare la sorpresa di questi Mondiali

Il Giappone trova davanti a sé un girone che sulla carta non sembra per nulla facile; dopo la vittoria sulla Germania sarà chiamato a sfidare il Costa Rica e la Spagna. I tre punti ottenuti questo pomeriggio consentono però ai tifosi di sognare in grande e sperare di poter piazzarsi almeno in seconda posizione, sbloccando il passaggio agli ottavi. Per la Nazionale nipponica si tratta della loro settima presenza ai Mondiali di calcio, in una striscia di partecipazioni che va avanti da Francia ’98 ad oggi.

Il loro miglior piazzamento nella competizione rimangono gli ottavi di finale, raggiunti in tre occasioni (2002, 2010, 2018); durante la scorsa edizione in Russia hanno addirittura sfiorato l’impresa di raggiungere i quarti di finale, ma una rimonta al cardiopalma del Belgio ha infranto i sogni di moltissimi tifosi. Adesso invece, gli occhi sono puntati sulle prossime sfide contro la formazione costaricana di Keylor Navas e le temibili Furie Rosse di Luis Enrique. Chissà se i giapponesi hanno qualche altra sorpresa in serbo per noi…

Per rimanere sempre aggiornati sulle notizie provenienti dal mondo del calcio, continuate a seguirci su Nasce, Cresce, Calcia.

Se l’articolo ti è piaciuto, potrebbero interessarti anche:

Condividi con chi vuoi