fbpx Al-Khelaifi ancora contro la Superlega: "Non mi sarei mai unito"
Sport

Al-Khelaifi ancora contro la Superlega: “Non mi sarei mai unito”

di Federico Minelli

Condividi con chi vuoi

Nasser Al-Khelaifi, presidente del PSG, in un’intervista rilasciata a “Politico”, torna a parlare della Superlega. Ovviamente, non sono parole dolci da parte del qatariota, che rimane uno dei più grandi oppositori del progetto, sempre a braccetto con la UEFA e il suo presidente Ceferin.

Superlega: “Sono fiducioso che nessuno lo permetterà”

Proprio Al-Khelaifi, che da presidente del PSG non si è fatto mancare niente, con un’enormità di soldi spesi, viene in soccorso del calcio del popolo: “Sono fiducioso che nessuno permetterà che nasca il progetto Superlega. Dobbiamo pensare a tutti, non solo a noi stessi. La Superlega riguardava solo chi partecipava e non mi sarei mai unito ad un progetto del genere”.

E poi prosegue, spiegando come la UEFA stia comunque facendo passi in avanti: Il futuro format della Champions League, grazie all’importante aumento di introiti, dimostra già che si può crescere comunque, sviluppandosi con il coinvolgimento di tutti i club, non solo favorendone due o tre”.

 

Superlega

Al-Khelaifi, stoccata anche contro il Barcellona

Il presidente dell’ECA ha parlato anche della situazione economica del PSG, spesso sotto i riflettori: Al PSG non abbiamo debiti, anche se abbiamo avuto difficoltà indotte dalla pandemia, ma vogliamo continuare a crescere, per aumentare il nostro potenziale su scala internazionale. E certi club non vogliono che accada”.

E poi, per finire, si lascia andare anche a quale commento sulla situazione del Barcellona“È giusto? No, non è giusto. È legale? Non ne sono sicuro. Se glielo consentono, gli altri faranno lo stesso. La UEFA ovviamente ha i propri regolamenti, di sicuro guarderanno tutto”.

Per essere sempre aggiornato sulle news provenienti da tutto il mondo continua a seguirci su Nasce, Cresce, Calcia.

Potrebbero interessarti anche:

Condividi con chi vuoi