fbpx Anidride carbonica introvabile: oltre all'acqua frizzante si ferma anche la produzione di birra
Attualità

Anidride carbonica introvabile: oltre all’acqua frizzante si ferma anche la produzione di birra

di Francesco Ferri

Condividi con chi vuoi

Non solo la produzione di acqua frizzante crea diversi grattacapi fra le industrie del settore. Ora anche lo stabilimento della Menabrea si è visto a fermare la produzione di birra. Ormai le ripercussioni del conflitto in Ucraina stanno gravando pesantemente sulle industrie del nostro paese. La difficoltà a trovare o produrre determinate materie prime costringe a interrompere la produzione dei determinati prodotti.

Le problematiche nelle grandi industrie di birra

Paradossalmente a soffrirne di più sono proprio le grandi aziende leader di settore. Infatti per quanto riguarda i piccoli artigiani che producono birra, spesso riescono ad utilizzare le bollicine derivanti dal naturale processo di fermentazione. Invece nei grandi stabilimenti di produzione industriale ciò non è possibile e si ricorre all’anidride carbonica per togliere completamente l’ossigeno dall’interno della bottiglia. La scarsità di approvvigionamenti ha causato prima ritardi e poi il definitivo stop. A lanciare l’allarme è proprio lo stabilimento Menabrea di Biella che, attraverso i suoi vertici in un’intervista a La Repubblica ha sottolineato come la carenza di CO2 stia creando molti problemi anche a loro. Ovviamente il loro augurio è che possa trattarsi solo di una situazione temporanea.

 

Birra

Birra (@Shutterstock)

La guerra come causa scatenante

Sicuramente la causa numero uno per questa grave situazione di crisi è stato lo scoppio della guerra in Ucraina, con conseguente aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime in generale. Da non sottovalutare, inoltre, sono le difficoltà legate al trasporto, che aumenterebbero ulteriormente i disagi. Sfortunatamente non è una situazione legata solo all’Italia ma a tutta l’Europa: la Delirium Tremens belga rischia di fermare la sua attività dopo 100 anni, mentre la Carlsberg, originaria della Danimarca, ha paventato la possibilità di chiudere i suoi stabilimenti di produzione in Polonia.

Per essere sempre aggiornato sulle news provenienti da tutto il mondo segui Nasce, Cresce, Ignora.

Potrebbero interessarvi anche:

Condividi con chi vuoi